In semilibertà non si presenta a lavoro, caccia a "Johnny Lo Zingaro"

Caccia a Johnny lo Zingaro in corso una traccia arriva da Genova 'Era sul mio taxi'

Caccia a Johnny lo Zingaro in corso una traccia arriva da Genova 'Era sul mio taxi'

Gli altri sono andati e tornati, lui no.

Da questa mattina, quando ha lasciato il carcere di Fossano, non si hanno notizie di Giuseppe Mastini, ergastolano 57enne più noto col soprannome di "Johnny lo Zingaro" o ancora come "il biondino della Magliana".

Del resto il suo curriculum criminale è molto ampio e conta una lunga serie di morti ammazzati, compreso un poliziotto, senza contare che Mastini ha già tentato rocambolesche evasioni negli anni '80.

Mastini è stato coinvolto anche nel processo per l'omicidio di Pier Paolo Pasolini in quanto sospettato di essere il complice di Giuseppe Pelosi.

La prima evasione di Johnny.

Giuseppe Mastini stava scontando l'ergastolo inflittogli nel 1989 nel carcere di Fossano, ma gli era stata concessa la semilibertà per poter lavorare nella scuola penitenziaria di Cairo Montenotte, tutti i giorni arrivava a Cairo in treno da Fossano. Dal penitenziario evase due volte: prima da quello di Casal del Marmo, poi da quello dell'isola di Pianosa. Approfittando di una licenza premio per buona condotta, Mastini fu protagonista di sanguinose scorribande che impegnarono le forze dell'ordine in una vera e propria caccia all'uomo, tra furti d'auto e rapine, il sequestro di una ragazza, Silvia Leonardi, l'omicidio di una guardia giurata, Michele Giraldi, e il ferimento di un brigadiere dei carabinieri, Bruno Nolfi.

L'Osapp, organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria ha chiesto l'istituzione di una commissione d'inchiesta parlamentare "che faccia finalmente luce sulle disfunzioni e sugli sprechi dell'attuale politica penitenziaria nazionale, nonché sui danni arrecati dagli attuali vertici dell'Amministrazione penitenziaria centrale".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.