Pensioni, INPS: salgono le richieste di APE social e lavoratori precoci

Pensioni. Il ministro Poletti smentisce interventi: L'età pensionabile

Pensioni. Il ministro Poletti smentisce interventi: L'età pensionabile

Ecco come stanno le cose.

I nuovi moduli delle dichiarazioni, i moduli delle domande ed i certificati per il pagamento dei risarcimenti e gli aiuti della Previdenza sociale sono stati pubblicati sulla pagina internet dell'INPS bulgaro (www.nssi.bg), nella parte "per l'Utente/ Moduli/ Moduli relativi a inabilità temporanea e maternità".

Gli aventi diritto sono tenuti a presentare due distinte domande: una di riconoscimento di accesso al beneficio, ossia una sorta di certificazione, da presentare alla sede INPS competente in base al luogo di residenza dell'assicurato; l'altra è la domanda di pensione "precoce" da presentare solo dopo aver ottenuto riscontro positivo dall'Inps. "Con la circolare successiva, invece, vengono fornite le istruzioni su come applicare l'Ape sociale". L'indennità è incompatibile con i trattamenti a sostegno del reddito connessi allo stato di disoccupazione involontaria, con il trattamento di cui all'articolo 16 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22 (ASDI) e con l'indennizzo per cessazione attività commerciale previsto dall'articolo 1 del decreto legislativo n. 207 del 1996.

Se non si è disoccupati, invalidi, caregivers o impegnati in lavori gravosi, l'Ape sociale e quota 41 non può essere richiesta.

Evidente che Ape social e quota 41 sono misure che rispondono poco alle esigenze di flessibilità del mondo del lavoro. Al fine di consentire all'Istituto di monitorare annualmente il rispetto dei limiti di spesa previsti dalla legge, gli assicurati interessati all'APE sociale devono, preliminarmente alla domanda di accesso al beneficio, presentare alla sede Inps territoriale competente una domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio.

La circolare dell'INPS indica che il pagamento della quattordicesima verrà fatto d'ufficio per tutti i pensionati in concomitanza con l'assegno di pensione di luglio 2017. Il governo aveva il compito, inoltre, di pubblicare due decreti attuativi della citata legge di bilancio entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore (pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso dicembre 2016). Quindi se le risorse non saranno sufficienti saranno tutelati prima i lavoratori prossimi alla pensione.

In tema riforma pensioni oggi non sembrano riscontrarsi criticità particolari.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.