Barnier: "Al via i negoziati sulla Brexit"

Brexit: sale il prezzo del vino, consumi giù - FOOD Web

Brexit: sale il prezzo del vino, consumi giù - FOOD Web

È impossibile prevedere per quanto ancora Theresa May riuscirà a ricoprire la carica di Primo ministro.

(AdnKronos) - La Gran Bretagna si prepara a dire 'Goodbye, Europe': si aprono oggi i negoziati per la Brexit. "L'intero processo porterà a una risoluzione felice del rapporto, con profitto e onore per entrambe le parti".

All'incontro introduttivo tra le due squadre negoziali, seguirà un pranzo di lavoro previsto per le ore 12:30. I colloqui dovrebbero durare non meno di sette ore al termine delle quali è prevista una conferenza stampa congiunta. E' il monito lanciato dal presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani e dal negoziatore dell'Europarlamento per la Brexit Guy Verhofstadt all'avvio dei negoziati con la Gran Bretagna, ricordando che servirà l'ok dell'Aula per qualsiasi accordo verrà stretto con Londra. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

Le risposte hanno smentito categoricamente le opinioni invalse: gli elettori facenti parte di questo campione calibrato e selezionato con cura si sono espressi a favore della libertà di circolazione nella misura di quattro a uno. La vera sorpresa è stato quindi l'exploit dei laburisti di Jeremy Corbyn, mentre gli altri partiti sono stati pressoché prosciugati, come indica la disfatta dei Liberaldemocratici di Nick Clegg, europeisti dichiarati, ma anche della loro antitesi, i nazionalisti dello Ukip. Taluni giuristi che la ritengono ammissibile (non a caso, inglesi) affermano che il Regno Unito, così come ha unilateralmente notificato il recesso, potrebbe altrettanto unilateralmente revocarlo, se ciò fosse deciso in maniera conforme alle norme interne britanniche.

I nordirlandesi del DUP per esempio non vogliono mettere in discussione l'unione doganale e sono sempre di più quelli che si schierano apertamente per la difesa del mercato unico europeo. A Bruxelles però sono già stati predisposti i prossimi "passi" per condurre il Regno Uniti fuori dell'Unione, innanzitutto il calendario.

Questo è legato al fatto che l'affiliazione all'AEE è, sotto tutti i punti di vista, un accordo nettamente inferiore alla piena adesione all'Unione europea.

Nel mese di giugno 2016, circa il 52% dei cittadini britannici ha votato al referendum per l'uscita dall'Unione Europea. Di conseguenza, l'affiliazione "temporanea" all'AEE della Norvegia prosegue ormai da ben 23 anni: sarà un precedente per la Gran Bretagna?

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.