Paolo Diop, immigrato e italiano: "Io contrario allo ius soli. Ecco perché"

20170617_095916_5915E700

20170617_095916_5915E700

E i grillini si troveranno de facto al fianco di Lega Nord, Fratelli d'Italia e Forza Italia, che minacciano le barricate in Aula, e al fianco di Casa Pound e Forza Nuova che le barricate vorrebbero alzarle nelle piazze italiane.

A un tratto, irrompendo al tavolo del governo, qualcuno ha spinto il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli. Cosa che a norma di Regolamento avrebbe comportato la sospensione della seduta. "Non saranno i tentativi di sopraffazione a fermare una battaglia di civilta' come lo Ius soli". E Grasso di rimando: "il senatore Volpi risponderà in sede opportuna di quello che ha commesso e revoco l'espulsione". In un post dal titolo "I puntini sulle i", il leader M5s ha ribadito che il Movimento "non fa alleanze né con il Pd, né con la Lega, né con altri". Secondo quanto si apprende le sarebbero stati messi dei cerotti e le sarebbero stati somministrati degli antidolorifici.

Secondo invece una prima dinamica, alcuni senatori della Lega sarebbero caduti tra i banchi di governo, dove si erano portati per protestare.

Non parte sotto i miglior auspici la discussione in Senato della legge sullo ius soli, il testo che prevede tra l'altro il diritto di cittadinanza per i minori stranieri nati sul suolo italiano e che abbiano completato almeno un ciclo di studi. E' nel momento dell'illustrazione del presidente della commissione Affari costituzionali, Salvatore Torrisi, che scoppia il putiferio. "Non si tratta solo di dare la cittadinanza a bambini che sono nati in Italia, ma a ragazzi che di fatto sono già italiani perché hanno vissuto e studiato nel nostro Paese", ha spiegato la vicepresidente dei senatori Pd, Pina Maturani.

La posizione dell'assessore, che ha riscontrato molti positivi commenti, è emersa su Facebook in una sua reazione "di getto" in risposta alla richiesta di un parere sull'astensione pentastellata (meglio di Beppe Grillo) sullo Ius soli.

Lui, nato in Senegal e arrivato in Italia quando aveva appena due mesi, combatte la nuova legge presentata da Pd, Mdp e Sinistra Italiana perché, dice, "l'italianità è una cosa seria, una questione di identità e cultura".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.