Manchester: kamikaze tornato da Libia

Attentato Manchester Ariana Grande pagherà i funerali alle vittime

Attentato Manchester Ariana Grande pagherà i funerali alle vittime

Manchester (Inghilterra), 25 mag. (askanews) - L'attentatore suicida di Manchester non ha agito da solo, ma faceva parte di una rete: la tesi esposta dal responsabile della polizia di Manchester, Ian Hopkins, sembra essere stata confermata dai nuovi arresti che hanno fatto salire a sette il nuemero delle persone fermate nell'ambito delle indagini. Le autorità erano anche al corrente del fatto che il padre di Abedi fosse un noto militante di un gruppo islamista in libia, e che lo stesso Abedi avesse rapporti con diversi jihadisti britannici in contatto con lo stato islamico. La comunità si sente ora "sotto pressione" nel Regno, ma assicura di aver "sempre collaborato" e di "voler collaborare con la polizia".

La condanna - La moschea di Didsbury, nel sud di Manchester, che secondo il Sun era quella frequentata dall'attentatore Salman Abedi, ha condannato "l'orribile" strage dell'arena. Uno dei sospetti è stato fermato durante una perquisizione a Withington, quartiere meridionale della città. Salman Abedi, 22 anni, era cresciuto in una famiglia libica fuggita a Manchester dal regime di Muammar Gheddafi.

In un clima di forte lutto, dopo che le prime indagini hanno portato alla luce un nome collegabile alla vicenda e - al momento - che l'attacco sia stato rivendicato come atto terroristico dall'Isis, la giovane diva è più che mai protagonista delle prime pagine della stampa internazionale. Una donna arrestata ieri sera è invece stata rilasciata nella notte.

"Il pensiero che chiunque potesse andare a un concerto e non tornare a casa è straziante", ha aggiunto Upton, ricordando che "Saffie era una bambina bellissima in ogni senso". I primi 1.000 sono stati posizionati nelle zone sensibili di Londra.

Lo ha comunicato il ministero della Difesa britannico. L'oggetto dell'irritazione di Londra, a quanto pare, la pubblicazione sui media americani delle immagini dell'ordigno usato da Abedi e ritrovato sul luogo della strage.

A confermare le tensioni, la polemica - rientrata dopo un mea culpa di Washington - sulle fughe di notizie fatte trapelare sui media da fonti dell'intelligence Usa: divenuta ormai fin troppo ciarliera per i gusti degli alleati britannici.

Alle centinaia di poliziotti armati in più, si sono aggiunti circa mille soldati schierati nella sola capitale: dove Buckingham Palace ha sospeso a malincuore la tradizione secolare del cambio della guardia a scopo precauzionale e il Chelsea di Roman Abramovich e Antonio Conte ha dovuto rinunciare alla sua 'parata della vittoria'.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.